Insieme per il territorio

Un’idea di progetto pilota per altri territori del VI Municipio

Appuntamento il 25 marzo a Torre Maura, alle ore 10 , presso Via dei Codirossoni per lavorare insieme, rifugiati e cittadini di Torre Maura, uniti per recuperare un’area degradata del quartiere coadiuvati dalla attrezzature che AMA S.p.A. metterà a disposizione. Le aree da riqualificare sono via dei Piovanelli e via delle Cincie.
Al termine del lavoro verso le ore 12, ci ritroveremo tutti presso la vicina Polisportiva Virtus Torre Maura, al Campo Petroselli, dove dopo aver fatto colazione insieme, ci potremmo confrontare tutti insieme e non solo simbolicamente, trovandoci su un campo da calcio,  “Dare un calcio ad un pallone nella porta dell’intolleranza”.

DETTAGLIO TECNICO
PROGETTO RIPULIAMO IL QUARTIERE
A cura degli SPRAR Codirossoni, Savi e CAS Codirossoni

OBIETTIVI STRATEGICI
Gli obiettivi specifici possono essere così sintetizzati:

  1. Sostegno e promozione del processo sociale
  2. Sviluppo dell’inclusione e della socializzazione
  3. Conoscenza e attuazione delle buone prassi ecologiche
  4. Sviluppo della progettualità individuale
  5. Promozione dell’ascolto e della comunicazione in tutte le sue forme

AZIONI E SERVIZI
I beneficiari dei centri, insieme ai cittadini del quartiere di Torre Maura potrebbero divenire portatori di capacità e competenze, promotori attivi di una città più vivibile, aperta, partecipata e accogliente.

PROGETTO RIPULIAMO IL QUARTIERE:
L’obiettivo finale mira a:

  1. Sensibilizzare i beneficiari alla salvaguardia e alla pulizia del quartiere;
  2. Promuovere il rispetto degli altri, la collaborazione con i cittadini e facilitare la cooperazione fra i beneficiari durante lo svolgimento dei compiti;
  3. Sensibilizzazione alla riduzione, riuso, riciclo e al recupero dei materiali di scarto;
  4. Promuovere il rispetto delle regole in una situazione più strutturata;

Un disservizio ed un’incuria di cui tutti si lamentano che diventa opportunità di inclusione sociale e concreta operatività: questa è l’dea da cui sono partite le associazioni territoriali che hanno ideato la proposta iniziale, L’Associazione LA VIA DEL FARE ed il Comitato Inquilini I.SV.E.UR., poi trasformata in progetto ed in un grande evento il 13 giugno 2015, nella ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato.
La giornata evento del 2015, chiamata RIFUGIAMOCI NEL QUARTIERE, dedicata ai temi dell’accoglienza ed arricchita di tante attività ludiche, musicali e teatrali, è stata un primo grande passo per unire delle realtà solo apparentemente lontane, come i cittadini residenti e coloro che la cronaca definisce come migranti, ospitati in un discreto numero nello stesso territorio a cura degli SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). Tutti gli SPRAR a livello nazionale realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale.
Nel quartiere di Torre Maura a Roma i progetti territoriali di accoglienza sono attivi dal 2014 e sono condotti dal Comune di Roma in collaborazione ora con la “Soc. Coop. Sociale Tre Fontane”. Dalla felicissima esperienza del 2015, si è avuta l’esigenza di riproporre una nuova formula condivisa per favorire l’incontro tra la cittadinanza del quartiere ed i beneficiari dei progetti SPRAR che la nostra città accoglie.

Gli stessi ideatori dell’evento del 2015 nella persona della Presidente dell’Associazione “La Via del Fare”, Daniela Cioccolo e della Presidente del Comitato inquilini I.SV.E.UR., Angela Barone, hanno sviluppato dunque un nuovo progetto chiedendo nuovamente la collaborazione al “Centro SPRAR Codirossoni”, il “Centro SPRAR Savi” ed al “CAS Codirossoni”, per realizzare interventi comuni di pulizia e lotta al degrado urbano, per la valorizzazione dei beni comuni più trascurati e per la diffusione di un più autentico senso civico nel territorio di Torre Maura e non solo.
Quest’anno ai protagonisti degli eventi passati, si affiancherà anche il “Comitato di Quartiere di Torre Maura” e con nostra grande soddisfazione, per il grande lavoro di condivisione e preparazione dell’evento, il prezioso patrocinio del “Municipio VI – Roma delle Torri”.
Proprio grazie al lavoro svolto insieme tra le Associazioni e gli SPRAR ed accolto molto favorevolmente dalle istituzioni locali e dalle Commissioni congiunte del Municipio VI, si è infine giunti all’idea che questo progetto potesse diventare un PROGETTO PILOTA per altri territori, altri SPRAR ed altri Comitati di cittadini e che gli attori iniziali dell’iniziativa potessero avere il ruolo di STAFFETTE VIRTUOSE tra un progetto e l’altro dello stesso tipo.

 

 

Pubblicato in Ambiente | 2 commenti

Keep clean and run – pulisci e corri

Quale evento centrale dell’European Clean Up Day 2017 in Italia, il Ministero dell’Ambiente e il Comitato promotore nazionale della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, con il coordinamento di AICA, presentano la terza edizione dell’eco-trail “Keep Clean and Run #pulisciecorri”, volto a sensibilizzare sulla tematica del littering tramite un evento sportivo.
Dopo le due esperienze nel nord Italia nel 2015 e nel centro Italia nel 2016, quest’anno è stato disegnato un percorso che tocca quattro Regioni dell’Italia meridionale: Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

L’evento, suddiviso in sette tappe, prenderà avvio il 1 aprile per concludersi venerdì 7 aprile.
Anche quest’anno il nostro amico Roberto Cavallo, accompagnato da numerosi altri testimonial sportivi di fama nazionale, percorrerà a piedi strade e sentieri, compiendo azioni di pulizia dai rifiuti abbandonati lungo il percorso. Ogni giorno sono previsti 40-50 km di corsa, per un totale di circa 347 chilometri e un dislivello positivo D+ di 15.000 metri.
Particolare attenzione sarà data al coinvolgimento della popolazione, con eventi sia nel Comune di partenza che in quello di arrivo, nonché nei Comuni attraversati: scuole, famiglie e Associazioni del territorio verranno invitate a partecipare a momenti di sensibilizzazione, animazione e pulizia del territorio, mentre i runner-testimonial descriveranno il senso dell’iniziativa e forniranno i dati legati a rifiuti raccolti durante il percorso. Ogni Tappa potrà prevedere inoltre un tema specifico, legato all’approfondimento di particolari filiere di rifiuto, e la presenza di testimonial (istituzionali, figure di spicco della lotta alle Mafie, del mondo dello spettacolo, ecc.) per aumentare la portata dell’evento.

Date e Tappe

Data Partenza Arrivo
sabato 1 aprile 2017 Parco del Vesuvio (NA) Amalfi (SA)
domenica 2 aprile 2017 Paestum (SA) Pollica-Acciaroli (SA)
lunedì 3 aprile 2017 Maratea (PZ) Parco del Pollino (PZ)
martedì 4 aprile 2017 Parco della Sila (CS) Catanzaro
mercoledì 5 aprile 2017 Taurianova (RC) Riace (RC)
giovedì 6 aprile 2017 Reggio Calabria Messina
venerdì 7 aprile 2017 Etna (CT) Parco dell’Etna (CT)

Il documentario

Per l’edizione 2017 AICA realizzerà un documentario per raccontare la corsa. Dopo aver pubblicato un bando pubblico sul proprio sito, a cui hanno risposto decine di registi, la scelta è ricaduta su un autore di provata esperienza, sia in campo sociale che ambientale: a realizzare il documentario su “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri” sarà infatti Mimmo Calopresti, autore di film quali “Preferisco il rumore del mare”, “L’abbuffata”, “La fabbrica dei tedeschi” e molti altri.

Vuoi sostenere il nostro documentario?
Adotta un km tramite Produzioni dal Basso!

Qui sopra il video dell’edizione del 2016

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Trenini in mostra

Domenica 26 marzo presso la parrocchia di San Giovanni Leonardi il nostro amico Daniele Monni presenta la terza edizione della mostra di modellismo ferroviario. Un appuntamento per tutta la famiglia, per i grandi appassionati e i piccoli ammiratori. Ci sarà anche uno spazio dedicato alle costruzioni Lego.

L’appuntamento è in via della Cicogna 2 dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Per informazioni: Daniele Monni 348 0049767

Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Opera aperta – storia di Rocco Gatto vittima di mafia

Venerdì 10 marzo ore 20.30 all’Accademia Popolare dell’Antimafia e dei Diritti va in scena “Opera aperta – storia di Rocco Gatto vittima di mafia”  di e con Nino Racco e la partecipazione di Angelica Racco.

Ingresso gratuito, prenotazioni a info@apaccademia.it

“Opera aperta” evoca e ricorda Rocco Gatto, ucciso dalla mafia a Gioiosa Jonica il 12 marzo 1977. I motivi dell’assassinio di Rocco sono plurimi ma coincidenti, non ultimo la sua denuncia alla Stazione dei Carabinieri sulla chiusura del mercato domenicale. Questa forzata chiusura era stata imposta ai commercianti dalla ndràngheta gioiosana, una sorta di “lutto cittadino” per la morte del boss Vincenzo Ursino, avvenuta il giorno prima in un conflitto a fuoco con i carabinieri (novembre 1976).
Rocco Gatto a Gioiosa Jonica Particolare della storia di Rocco Gatto è che il suo No alla mafia – che in Calabria si chiama ‘ndràngheta – non fu un No silenzioso, ma pubblico, consapevole, politico: d’altra parte egli stesso, come il padre Pasquale, era tesserato e militante del PCI. È proprio questa “pubblicità” della denuncia che diede e dà fastidio alla ndràngheta! Due mesi prima di essere ucciso, in una intervista alla RAI per la trasmissione TV7, Rocco dichiara al pubblico di tutta Italia: io non pagherò mai il pizzo alla mafia, fino alla morte. E così è stato.
I fautori della chiusura del mercato domenicale – grazie alle dichiarazioni di Rocco Gatto – sono stati individuati e condannati. Il processo per l’uccisione di Rocco si è invece concluso senza colpevoli (insufficienza di prove). Qualche anno dopo il Presidente Pertini consegnerà a papà Pasquale Gatto la medaglia d’oro al valore e alla memoria di Rocco.

Pubblicato in Cultura, Spettacoli | Contrassegnato , , | Lascia un commento