La “Botteguccia del Fare” rispetta il DCPM per l’emergenza Covid

La sede della Via del Fare, la nostra “botteguccia di una sola stanza” – come cita Gianni Rodari nella sua poesia “La Speranza” – rispetta le regole del Dpcm e con rammarico chiude le porte in un primo step fino al 3 dicembre 2020, per ogni tipo di evento e servizio svolto in presenza in sede.

Rimane comunque sempre attiva l’infoline al n. 339 584 8294 , per ogni eventuale supporto a distanza o richiesta d’appuntamento telefonico con gli esperti dello Sportello Cittadino.

Secondo l’ultimo Dpcm 24 ottobre 2020, emanato per l’emergenza sanitaria Covid-19, la nostra attività associativa può essere assimilata a quella dei centri culturali e ricreativi territoriali, che sono stati citati nel decreto nell’art. F, in cui si sospendono le attività di palestre, piscine e centri sportivi.

Speriamo tra un mese di tornare a riaprire la sede nella fascia oraria anche dopo le 18, sempre rispettando come finora tutte le prescrizioni per la sicurezza ed il distanziamento.

Un caloroso arrivederci a presto tutti i nostri amici e soci.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | Lascia un commento

Rooftop Concerts: musica Live da una terrazza di Torre Maura

A volte pensiamo che i grandi eventi artistici e musicali contemporanei avvengano solo oltre confine, magari nella patria delle rock band che sono rimaste nella storia partendo dall’Inghilterra, ma non immaginiamo che i periodi di maggior difficoltà possano facilmente acuire la creatività e la voglia di fare in chi è già dotato di grande energia e passione, producendo, anche molto vicino a casa nostra, idee originali e la determinazione per metterle in atto. Proprio una storia di sconfinata passione per la musica, che attraversa tutti i generi rock e blues degli ultimi decenni, è la scintilla che ha scaturito, in un cittadino nato e cresciuto a Torre Maura, nella periferia romana del Municipio VI, l’idea di scommettere in eventi speciali come quelli degli odierni “Rooftop Concerts”.

Ce ne parla direttamente, con grande entusiasmo, l’ideatore ed appassionato di musica per antonomasia della “periferia più rock” di Roma, Mr. Remo Ottaviani, che non è un professionista del settore, perché lavora in tutt’altro ambito, ma è un grande estimatore delle moderne produzioni musicali di grande qualità degli ultimi decenni.

L’idea è nata durante l’ultima fase del recente periodo di lockdown per l’emergenza sanitaria Covid” ci racconta Remo, “quando per uscire dalle mura casalinghe avevo l’abitudine di salire in terrazza per fumare, unica possibilità allora di stare all’aria aperta rispettando i decreti e le autocertificazioni…”.
“Durante una di queste pause in terrazza, mi guardo intorno e mi rendo conto che tutti gli altri edifici che circondavano la mia palazzina di pochi piani, erano decisamente più grandi ed alti e che quindi la mia terrazza sarebbe potuta essere visivamente ed acusticamente apprezzata da tanti dei miei vicini più in alto. E’ stato immediato pensare che per l’emergenza Covid in corso, non si poteva più proporre musica, come eravamo abituati dentro i locali, che in quel momento erano comunque tutti chiusi o in spazi aperti limitati senza il previsto distanziamento”.
“Immaginai subito la terrazza su cui mi trovavo a Via del Francolino, una piccola via del nostro quartiere, come un perfetto palco da Concerti Live, in cui potevano essere ospitati, rispettando le distanze e la sicurezza, i piccoli numeri di persone coinvolte nell’evento musicale, in primis i miei familiari come supporto tecnico e poi gli amici musicisti e solisti delle band, per di più già da tempo senza lavoro e privi dell’entusiasmo delle esibizioni On the Stage… Dalla terrazza poi, comunque discretamente alta rispetto al livello stradale, la musica sarebbe comunque arrivata lontano nei dintorni dell’isolato ed infatti così poi è stato…”
” Mi metto subito in moto per trasformare quest’idea in fatti concreti e così ho man mano chiamato, per quelli che abbiamo chiamato i Rooftop Concerts, tutti i bravissimi musicisti che sono da anni i miei punti di riferimento nel panorama musicale italiano contemporaneo. Mi hanno risposto positivamente e con grande entusiasmo Jordan Trey un cantante che si esibisce in tutta Europa con i “Miracle” ed in Italia con i “Galileo”, per un grande tributo ai Queen e Freddie Mercury. Poi ha risposto all’appello la Band degli “Asilo Republic” con il loro grande tributo a Vasco Rossi, che da 20 anni che si esibiscono con Maurizio Solieri, il Gallo Golinelli (tra i musicisti storici di Vasco) e poi ancora Sara Lescanio Antonelli, un’altra grande cantante forlivese che gira l’Italia col suo speciale tributo ad Amy Winehouse ed anche Max Evangelista, storico cantante degli “Achtung Babies”, la Tribute Band riconosciuta dagli U2 stessi.

La “Terrazza di Remo” dopo un primo debutto a sorpresa con le note che risuonavano lontano nel quartiere, sta diventando ormai un vero cult della nostra periferia. I successivi appuntamenti musicali sempre Live, gratuiti ed accolti con grande entusiasmo da cittadini di varie fasce d’età, si sono anche trasformati in una vera operazione di condivisione culturale, perché in tanti, pur ascoltando solo dalle proprie finestre e balconi, si sono abituati a scendere alla spicciolata in strada, per dare ognuno il piccolo contributo volontario per aiutare Remo Ottaviani a coprire le spese di trasferta dei musicisti, che accettano comunque di partecipare per il semplice piacere di esibirsi di nuovo in Live e contornati dagli applausi di chi sinceramente li apprezza.

Con questo sorprendente racconto speriamo di aver fatto comprendere pienamente il clima con cui nel tardo pomeriggio del prossimo sabato 17 ottobre 2020 alle ore 17, sarà ospite per la prima volta in Terrazza, la strepitosa voce di Gianna Chillà con il suo ineguagliabile tributo a Janis Joplin, sulla strada di ritorno da un mini-tour musicale in Svizzera e Belgio.

Ovviamente il pubblico dovrà continuare a stare nei propri balconi o distanziati in strada ad ascoltare il concerto, perché solo una decina di persone al massimo, tra aiutanti e musicisti, potranno essere presenti sulla Terrazza, ma sarà ugualmente bello veder partecipare persone sempre più appassionate a questi eventi per sostenere degnamente, come merita, tutta la Musica Live ed il mondo delle maestranze che vive in grave difficoltà.

Tutte le foto di Marco Bozzato

 

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Ricordando il Sindaco più amato dai romani

Luigi Petroselli, Sindaco di Roma tra il 1979 ed il 1981, muore prematuramente a 49 anni il 7 ottobre 1981 a Roma.

Nel 39° anniversario della scomparsa del Sindaco più amato dai romani, nella storica sede associativa de “LA VIA del FARE”, in Via dei Colombi 163/A, mercoledì 7 ottobre 2020, è stato possibile vedere il docufilm “Il SINDACO PETROSELLI” (di A. Rusich).

Per facilitare la fruizione dei cittadini, considerando le vigenti normative sanitarie anti Covid, le proiezioni con accesso a numero contingentato, si sono ripetute in due orari diversi (ore 17.00 ed ore 18.30) e date le dimensioni contenute della nostra sede, si è dovuta limitare la partecipazione ad un ristretto numero di soci iscritti a “La VIA del FARE”, fino ad esaurimento dei posti disponibili .

Il FARE MEMORIA STORICA è stato ed è ancora uno dei aspetti fondativi della nostra Associazione. Oggi nel rendere omaggio alla scomparsa del Sindaco “più amato dai romani”, è stato emozionante ricevere a sorpresa, durante il nostro evento, la commossa testimonianza di un cittadino del Municipio VI che, per l’occasione, ci ha portato una rara foto storica del Sindaco Petroselli nel nostro territorio, allora radicalmente diverso.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Sportello del Cittadino anche per le Case Popolari

Presso la nostra sede associativa di Via dei Colombi, 163/A (Torre Maura, Municipio VI), il venerdì pomeriggio dalle ore 17.30 alle 19.30, nell’ambito delle attività già in corso per lo “Sportello del Cittadino”, un incaricato esperto compilerà con voi le previste Domande di Sanatoria, per gli occupanti abusivi delle case popolari.
Per accedere ufficialmente alla SANATORIA delle CASE POPOLARI occorre necessariamente produrre almeno uno dei sottoelencati documenti:

  • un Certificato di Residenza Storico Anagrafico che attesti la presenza nell’appartamento, anteriore al 23 maggio 2014;
  • un Verbale di Polizia Municipale;
  • un Censimento Anagrafico Reddituale effettuato dall’occupante, anteriormente al 23 maggio 2014.

Inoltre occorrono necessariamente:

  • i Redditi del Nucleo Familiare dell’anno 2019;
  • il Documento d’Identità ed il Codice Fiscale del dichiarante;
  • i Codice Fiscali di tutti i componenti il Nucleo Familiare.

Per ulteriori informazioni dettagliate ed appuntamenti diretti nella sede di Torre Maura, contattare l’infoline dell’Associazione al numero 339 584 8294 .

Pubblicato in Servizi | Contrassegnato , , | Lascia un commento