A Tor Bella Monaca l’arte parla di inclusione ed esclusione


La mostra INCLUSION/EXCLUSION propone una selezione di opere di artisti con disabilità dei Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio che intendono esplorare le zone di esclusione vicine e lontane (nel tempo e nello spazio) ed offrire al pubblico proposte per un futuro comune ed inclusivo.
Tre anniversari assumono una particolare pregnanza: il 70° della Costituzione italiana, il 50° della Comunità di Sant’Egidio, il 40° della legge Basaglia.
Il tema dell’inclusione/esclusione è stato affrontato e approfondito sotto molteplici aspetti e sviluppato attraverso modalità e tecniche diverse: dipinti, installazioni, video e testi.

Fino al 26 giugno (salvo festività) al Museo Laboratorio d’Arte di Tor Bella Monaca in via dell’Archeologia, 74 nei seguenti orari:
lunedì – mercoledì – venerdì h 17-19 sabato h 16-18
su prenotazione: tutte le mattine,
martedì e giovedì pomeriggio
previste visite guidate alla mostra per scuole e gruppi
ingresso gratuito e accessibile
Per info: museolabtbm@gmail.com
Whatsapp: 349.4622163
Instagram: museolabtbm http://www.instagram.com/museolabtbm/
Facebook: Museo Laboratorio d’Arte Tor Bella Monaca
VISITA: www.inclusionexclusion.info

I Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio nascono nel 1985 per rispondere al desiderio di formazione e studio di persone con disabilità che non avevano avuto la possibilità di percorsi scolastici integrati. In questi luoghi inclusivi e formativi, di apprendimento delle tecniche artistiche, di apertura al mondo, di relazione e comunicazione, le persone con disabilità hanno scoperto attitudini e potenzialità, possibilità di comunicare anche attraverso l’appropriazione di codici espressivi e artistici personalizzati. Le persone coinvolte hanno rivelato in modo sempre più evidente una profonda capacità di comprensione della realtà, un proprio giudizio, pensiero e sguardo sul mondo.
Negli ultimi anni i Laboratori si sono aperti all’incontro con artisti contemporanei. Questo incontro ha messo in moto un processo di corresponsabilità e partecipazione a doppio senso, potenziando l’azione dei Laboratori per la trasformazione sociale e culturale del mondo circostante e per una liberata creatività.

Annunci
Pubblicato in Cultura, Eventi | Contrassegnato , | Lascia un commento

In carrozza, si (ri)parte!

Se c’è un punto in cui gli interessi dei bambini e degli adulti convergono, quello è sicuramente il mondo del modellismo ferroviario. Con i trenini i piccoli sognano in grande, gli adulti ritornano bambini e se questo “gioco” viene coltivato con cura e amore, come fa il nostro amico Daniele Monni, diventa una vera e propria passione.
Domenica 7 aprile presso la parrocchia di San Giovanni Leonardi in Roma (Via della Cicogna, 2 a Torre Maura) si rinnova l’appuntamento con il modellismo ferroviario per rinnovare il successo dell’anno scorso e di due anni fa.
Si potranno ammirare riproduzioni in varie scale di treni e stazioni di ogni genere, treni a vapore, Freccia Rossa, Minuetto, treni cantiere, diorami di caserme dei vigili del fuoco, officine meccaniche e un grande plastico di costruzioni LEGO. Inoltre verrà montato il “Trenodromo” dove ognuno può comandare e manovrare treni come un vero macchinista.
Tantissime associazioni interverranno da tutta Italia per trasmettere insieme a Daniele Monni la passione per il modellismo.
Ingresso gratuito dalle 9.30 alle 18.
Vi aspettiamo numerosi.

Info: 348/0049767 Daniele Monni

Presenze : ass. Vivitreno – G.F. Tartaruga – amici scala N Sogliola – Scala G – ferr. Siciliane – V.B.F. Ferrara Venturina – Tiziano Zulani – Danilo Palermo – Luca Rubini – Maurizio Di Palma (Lego) – Daniele Monni – Maria Flavia Del Curatolo e il maestro Pietro Rosati.

Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’ecologia del quotidiano

“Abbiamo l’obbligo di lasciare ciò che ci circonda in condizioni tali per cui i nostri figli e nipoti, compresi quelli che ancora devono nascere, possano continuare a viverci almeno come ci abbiamo vissuto noi“.

Questo concetto, che sembra riprendere pedissequamente quanto già esposto da Papa Benedetto XVI nella sua Caritas in Veritate,  quando afferma che l’ambiente naturale “è stato donato da Dio a tutti, e il suo uso rappresenta per noi una responsabilità verso i poveri, le generazioni future e l’umanità intera”, questo concetto dicevamo è il cardine ispiratore del libro  “La Bibbia dell’Ecologia – Riflessioni sulla Cura del Creato” (Editrice Elledici) di Roberto Cavallo.

E se nel linguaggio corrente “bibbia” è ormai sinonimo di testo di riferimento imprescindibile, qui ci troviamo sul serio di fronte a una rilettura attuale del Testo Sacro del Cristianesimo per riscoprire comportamenti virtuosi: un saggio ricco di dati, proposte e consigli pratici per comprendere che il Pianeta in cui viviamo non è di nostra proprietà, che siamo semplicemente ospiti e, in quanto tali, abbiamo il dovere di prendercene cura.

Il libro viene presentato mercoledì 27 marzo 2019 dalle 17:00 alle 19:00 presso l’Aranciera di San Sisto in Via di Valle delle Camene, 11 a Roma.
Alla presentazione-dibattito parteciperanno il Presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile Edo Ronchi e il Coordinatore del settore “Ecologia & Creato” del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale del Vaticano, Padre Joshtrom Isaac Kureethadam. Interverranno, inoltre, Daniele Diaco Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma e Massimo De Maio di Fare Verde.

Un appuntamento da non perdere per chi ha a cuore l’ambiente e vuole imparare a rispettarlo in modo più consapevole ed “ecosostenibile”.

Pubblicato in Ambiente, Eventi, La Via dei Libri | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Contro la mafia: noi, le immagini, le storie.

Oggi in Italia si celebra la Giornata Nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafia. 1.011 persone uccise per mano mafiosa.

Anche per questo l’Associazione Antimafia #NOI, nata all’indomani della manifestazione di metà giugno in favore di Federica Angeli, cronista di Repubblica sotto scorta dal 2013, organizza, nell’ambito del MFR19 Mese della Fotografia marzo 2019, un evento completamente gratuito nelle date 22, 23 e 24 marzo 2019 presso la Sala Conferenze Porto Turistico di Ostia (RM). In un momento in cui la qualità e la veridicità delle informazioni è sempre più in discussione, si darà vita a due seminari – riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti Nazionale e del Lazio e dunque a tutti gli effetti validi per acquisire crediti formativi – per ridefinire il concetto essenziale del giornalismo da quello d’inchiesta a quello degli inviati di guerra. A chi parteciperà ai seminari verranno forniti strumenti e conoscenze base per approcciarsi a questi campi con più consapevolezza, dall’importanza di raccontare con un’esperienza diretta fatti, persone o luoghi, alla fase di investigazione, dall’obiettivo di preservarne il ricordo per il futuro o per denunciare condizioni di vita difficili.

Mostra Fotografica

Venerdì 22 Marzo ore 18:00 Inaugurazione Mostra Fotografica “OSTIA SIAMO NOI” il reportage della manifestazione del 30 settembre 2018, una festa per dire no alla mafia.
Sabato 23 e domenica 24 dalle 9:00 alle 20:00.
Cultura, sport e musica in due strutture sequestrate alla mafia e una confiscata: il Village, il Faber Beach e il Porto Turistico. A organizzare l’iniziativa è l’Associazione Antimafia “Noi”,Fotografie di Adolfo Trinca – Francesco He – Beniamino Laurenzi – Marco Luca Pigliacelli – Lorenzo Di Meo

I SEMINARI

Riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti Nazionale e del Lazio
Questo progetto dell’Associazione antimafia #Noi, vuole promuovere in un bene confiscato dallo Stato (il porto turistico di Ostia) due giornate dedicate all’informazione sia in territori di guerra, sia in territori di mafia.
Per farlo ha chiamato a raccolta diversi giornalisti che possono portare la loro esperienza per migliorare le giovani leve o chi non si è mai occupato di quei settori (guerra e mafia) allo scopo di rendere fruibile a tutti non solo le informazioni sui territori di mafia (o guerra), ma anche dare “istruzioni per l’uso” su come si svolgono inchieste e il nostro mestiere in territori complicati.
Sabato 23 Marzo mattina 9-13
Seminario “Inviati di Guerra” coordina l’incontro Stefano Corradino
Docenti: Pino Scaccia e Alex Mezzenga.

Pino Scaccia: È stato uno degli inviati storici della Rai. Ha seguito i più importanti avvenimenti degli ultimi trent’anni: dalla prima Guerra del Golfo al conflitto serbo croato, dalla disgregazione dell’ex Unione Sovietica fino alla crisi in Afghanistan, oltre al difficile dopoguerra in Iraq (dove è stato l’ultimo compagno di viaggio di Enzo Baldoni) fino alla rivolta in Libia.
Alex Mezzenga: Fotoreporter romano, oltre a seguire notizie di carattere nazionale ed internazionale si occupa di progetti a medio – lungo termine legati ai conflitti ed ai post-conflitti con particolare attenzione alle situazioni mediorientali e latino americane.
Salvatore Maria Aglioti neurologo, ricercatore nel campo delle neuroscienze sociali e professore alla Sapienza di Roma, darà un contributo importante alla mattinata. “L’impatto sociale della realtà virtuale: il caso del giornalismo immersivo”: attraverso l’utilizzo della tecnologia della Realtà Virtuale, vivremo una vera e propria esperienza su un campo di battaglia.

Domenica 24 Marzo mattina 9-13
Seminario “Giornalismo Antimafia, ovvero “Come combattere i clan con una penna”
Docenti: Federica Angeli, Sandro Ruotolo, Giuseppe Giulietti, Elisa Marincola e Marino Bisso

Federica Angeli: Giornalista de La Repubblica conosciuta per le sue inchieste sulla mafia romana. In seguito alle minacce ricevute, vive sotto scorta dal 17 luglio 2013. Illustrerà alla platea come ha svolto l’inchiesta sul campo per scoperchiare la mafia romana
Sandro Ruotolo: considerato uno dei migliori giornalisti del panorama italiano, volto conosciuto del piccolo schermo. Per anni ha collaborato con Michele Santoro nella realizzazione di numerosi programmi tv. Vive sotto scorta per via delle sue indagini sulla camorra che hanno portato alla luce alcune verità riguardanti lo smaltimento di rifiuti tossici in Campania.
Elisa Marincola portavoce di Articolo 21, analizzerà i dati dei cronisti minacciati dalle mafie.
Giuseppe Giulietti Presidente FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana), parlerà dell’importanza da parte degli istituti del mondo dell’informazione di stara accanto a chi si occupa di giornalismo antimafia. Le costituzioni di parte civile al fianco dei cronisti in tribunale.
Marino Bisso caposervizio di Repubblica e Presidente Associazione #nobavaglio che illustrerà il caso “Roxy bar”, ovvero come il giornalismo supporta chi denuncia la mafia.

Con riferimento ai seminari in programma, dati i posti limitati, per partecipare sarà necessario prenotarsi: i giornalisti potranno registrarsi attraverso la piattaforma Sigef, mentre i non addetti ai lavori dovranno inviare una mail a noiamanodisarmata@gmail.com, specificando a quale seminario vorranno partecipare.

Presentazione Libri

Sabato 23 Marzo ore 17
Presentazione di Federica Angeli del libro di Pino Scaccia “Dittatori”

Domenica 24 Marzo ore 17
Presentazione di Federica Angeli del libro “Ghetti” di Goffredo Buccini inviato del Corriere della Sera

Pubblicato in Cultura, Eventi | Contrassegnato , , , , | 1 commento