Il Giardino Segreto di via Ginanni non è più un segreto

Il 17 maggio 2018 a Torre Maura l’Associazione “La VIA del FARE”, dopo 10 anni di esperienza e storia sul territorio della periferia sud-est di Roma, ha affiancato una istituzione mondiale come “SAVE the CHILDREN” nella Campagna nazionale “Illuminiamo il Futuro 2018”; è stato un momento significativo e festoso per il i cittadini che vivono intorno all’area abbandonata e poi recuperata di Via Ginanni, nota ormai come il “GIARDINO SEGRETO di TORRE MAURA”, animato dall’allegria delle scolaresche del territorio ed in particolare delle classi della primaria dell’ “Istituto Comprensivo Paritario Nostra Signora del Suffragio”.
Grazie alla grande collaborazione dell’insegnante referente Valentina De Conca ed alla presenza anche dei genitori e dei nonni, si è creato un momento di autentica “FESTA dell’AMBIENTE”, in cui i bambini hanno prima ascoltato dalla Presidente dell’associazione, Daniela Cioccolo, la storia del degrado e successivo recupero dell’area abbandonata e poi dal Consigliere municipale, Gianfranco Gasparutto, qualche notizia curiosa sulle tante piante che sono state donate dai cittadini e dettagli specifici sulle varie essenze presenti nel giardino.
Ispirati dai vari racconti, i bambini hanno poi realizzato dei disegni sul posto, seduti sull’erba invece che dentro un’aula e scritto dei brevi testi, molto significativi, che poi verranno raccolti su di un cartellone come dono per la sede de La Via del Fare.

Ecco alcuni pensieri scritti che ripagano di tanto lavoro svolto nella cura del verde abbandonato:
“Adoro questo parco, sono sicura che nel futuro sarà stupendo..”
“Questo parco diventerà famoso nel mondo, vorrei ci fosse una foresta..!” 
“A me questo posto mi piace tanto, con tanto verde è bellissimo..!!” 
“Spero che questo parco diventi il parco nazionale del mondo !”
“Spero che ogni pianta di questo giardino cresca bene ..”
“Questo posto ora non è molto apprezzato ma diventerà sicuramente il sogno di tanti bambini. Io ci credo perché nel mondo ci sono tanti, ma tanti bambini che non lo hanno, ma ci sono anche tanti bambini come me a cui non basta…”
“Speriamo che questo parco diventi più bello di quello che è…”

I bambini sono stati felicissimi anche di aiutare a mettere a dimora con le mamme e l’insegnante, una bellissima pianta, donata espressamente per quest’evento dalla sig.ra Giuseppina Volpini, che abitando nei pressi dell’area verde, si è sempre dedicata con passione al giardino con suo marito.
Una festosa merenda sull’erba con un clima che ci ha concesso una rara finestra di sole, ha preceduto il momento di costruzione degli aereoplanini, simbolo della Campagna di Save the Children ed una foto di gruppo col volo di questi aerei in carta secondo tradizione, ha chiuso in allegria questa bellissima mattinata all’aperto, tra grandi e piccini.

#italiavietatAiminori

Molti bambini in Italia vivono in quartieri degradati, dove non c’è nessuno spazio sicuro per il gioco, lo sport, la cultura e quindi per la loro crescita e il loro benessere. Aiutiamoli a riprendersi gli spazi che tutti i bambini dovrebbero avere!!
L’Italia è piena di spazi pubblici abbandonati “VIETATI AI MINORI”. Restituirli ai bambini vuol dire illuminare il loro futuro.
Insieme al calendario di eventi che si svolgeranno, come questo di Roma, nella settimana di mobilitazione nazionale “Illuminiamo il Futuro”, si vogliono sensibilizzare le istituzioni a fare dei passi concreti e reali.
Si chiede fortemente al Parlamento, al Governo e alle Amministrazioni locali di adottare una legge nazionale per riqualificare le aree degradate, impiegando le aree esterne e gli edifici dismessi e inutilizzati per iniziative sociali, sportive e culturali a favore dei bambini ed in particolare da destinare ad attività extrascolastiche gratuite per limitare la dispersione educativa.
L’esperienza pluridecennale di Save the Children ed i vari rapporti pubblicati sulla povertà educativa, affermano ormai che i minori che vivono in aree dove c’è una buona offerta culturale e ricreativa hanno il triplo delle probabilità di raggiungere buoni risultati a scuola rispetto ai coetanei che vivono in contesti dove questa offerta non c’è.
Unisciti a noi in questo progetto, diventando portavoce della nostra richiesta. La tua firma ci aiuterà a fare la differenza.

Aiutaci ancora diffondendo la petizione il più possibile. Condividi il tuo gesto con i tuoi amici. Il tuo supporto può fare la differenza nel futuro di tanti bambini in Italia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Pubblicato in Ambiente, Cultura, Eventi | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Il “Giardino Segreto di Torre Maura” illumina il futuro

Nella settimana di mobilitazione dal 14 al 20 maggio 2018 organizzata in tutta Italia da Save the Children, La Via Del Fare, con il suo evento a Roma, Torre Maura, nella mattinata del 17 maggio, diventa una dalle realtà territoriali che aderiscono alla “Campagna Illuminiamo il Futuro 2018”, dedicata al contrasto della povertà educativa con uno speciale sguardo alla segnalazione di tutti quegli spazi pubblici abbandonati in Italia, in cui ora c’è un concreto “divieto di accesso ai bambini”.

La “Campagna 2018 Illuminiamo il Futuro” sottolinea nel suo tema il concetto di RESILIENZA EDUCATIVA, che è diventato motivazione centrale sull’onda del nuovo rapporto di Save the Children “Nuotare contro corrente. Povertà educativa e resilienza in Italia” nel quale emerge che i quindicenni che vivono in famiglie disagiate hanno quasi 5 volte in più la probabilità di non superare il livello minimo di competenze sia in matematica che in lettura rispetto ai loro coetanei che vivono in famiglie più benestanti (24% contro 5%).

Afferma Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children: «L’Italia è un Paese vietato ai minori, dove assistiamo all’abbandono e al degrado in cui versano tantissimi spazi pubblici, che invece potrebbero fare la differenza ed essere utilizzati dai bambini e dai ragazzi che vivono in contesti svantaggiati per svolgere attività sportive, artistiche e culturali. Luoghi che per tanti di loro potrebbero rappresentare un’opportunità reale per riscattarsi, uscire dalle difficoltà più forti di prima, migliorare i risultati scolastici e coltivare capacità, sogni e aspirazioni. Dobbiamo fare di tutto per restituire ai minori questi luoghi e per incentivare la loro capacità di resilienza, la loro volontà e determinazione a nuotare contro corrente, a superare le onde degli ostacoli che sono costretti ad affrontare ogni giorno e a spezzare così finalmente il circolo vizioso della povertà».

Per restituire questi luoghi in stato di degrado ed abbandono alla collettività, si chiede alle Istituzioni una legge nazionale per riqualificare le aree degradate a favore soprattutto di bambini ed adolescenti, destinandole ad attività extrascolastiche gratuite, firmando la petizione online.

Alla petizione, accompagnata sui social dall’hashtag #italiavietatAiminori, si legano i 10 luoghi simbolici vietati ai minori in Italia: da una ex scuola elementare nella periferia di Milano a un teatro abbandonato a Torino, dai parchi in condizioni di degrado nelle periferie di Roma e Napoli, sino a L’Aquila – città simbolo vietata ai bambini, ma anche agli adulti – e al Parlamento, il luogo per eccellenza dove troppo spesso la voce dei minori è inascoltata. Dal 12 maggio Save the Children (Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro) organizza perciò una settimana di mobilitazione con centinaia di eventi in tutto il Paese, in cui sono coinvolte realtà locali, associazioni, scuole, enti e istituzioni culturali.

I bambini del quartiere in festa nel “Giardino Segreto di Torre Maura”

Coinvolgendo le scuole del territorio La Via del Fare vuole raccontare la storia di recupero di uno spazio abbandonato del quartiere svolto negli anni e di come anche i più piccoli, donando degli alberelli, lo hanno fatto pian piano rivivere.
Letture corali, musica ed esposizioni di disegni a cura degli alunni della scuola primaria, presenti nel giardino insieme agli insegnanti ed ad un gruppo di genitori, trasformeranno questo momento dedicato all’ambiente e al decoro urbano in una vera festa all’aperto in cui anche la ricreazione di classe diventerà per la prima volta una bella “colazione sull’erba”. Si potranno riscoprire, con la guida degli adulti, i valori dei giochi di gruppo tradizionali da fare insieme nel verde e non davanti ad un freddo monitor.
In particolare, ci anticipa l’insegnante Valentina De Conca, gli alunni della classe quinta primaria dell’Istituto Nostra Signora del Suffragio, svolgeranno in loco delle attività creative sul tema: “Conosciamo il giardino segreto di Torre Maura”. Dopo il racconto compartecipato della storia di recupero di questo spazio prima degradato, ognuno di loro riceverà un cartoncino sul quale da un lato sarà riportata l’immagine del giardino da personalizzare e colorare con diverse tecniche pittoriche, mentre nel lato vuoto potranno riportare pensieri, brevi storie, filastrocche, ispirate dalla mattinata insieme. Tutti i lavori dei bambini verranno, infine, raccolti in un cartellone riassuntivo dal titolo “ALLA SCOPERTA DEL GIARDINO SEGRETO DI TORRE MAURA”. Al termine delle attività, prima di rientrare in classe, si farà una merenda insieme all’aria aperta, insieme a tutti i presenti, grandi e piccoli.

Pubblicato in Cultura, Eventi, Solidarietà | Lascia un commento

“Rumors” – pettegolezzi e bugie in scena

Al Teatro degli Audaci torna da 3 al 27 maggio la brillante commedia di Neil Simon “Rumors”, che racconta la vicenda di quattro coppie della medio/alta borghesia, riunitisi a casa del vicesindaco di New York (Charley Brock) per festeggiare il decimo anniversario del suo matrimonio. I primi invitati che arrivano, un avvocato e la moglie, scoprono che è esploso un colpo di pistola. Il padrone di casa è chiuso in camera sua, perde sangue da un orecchio e forse ha tentato il suicidio, la moglie è scomparsa e così anche la servitù. Scatta subito un obbligo: non dire niente a nessuno per evitare gli scandali e soprattutto la perdita dei privilegi dovuti alla complice amicizia col vicesindaco. Così, in un incalzante ritmo condito da esilaranti equivoci, tra bugie, imbrogli ed invenzioni, la storia, o meglio la “farsa” come la definisce lo stesso autore, si dipana con toni ironici e paradossali fino ad arrivare alle sorprese conclusive.

regia di Flavio De Paola
con Flavio De Paola, Maria Cristina Gionta, Emiliano Ottaviani, Giuseppe Abramo, Antonio Coppola, Alessia Di Fusco, Stefano Centore, Annamaria Fittipaldi, Marina Pedinotti

Tutte le sere ore 21,00 – domenica ore 18,00 –
lunedì, martedì e mercoledì riposo

Per gli amici de La Via del Fare biglietti ridottissimi da 18€ a 15€.

Teatro degli Audaci, Via Giuseppe De Santis, 29

Pubblicato in Cultura, Senza categoria, Spettacoli | Contrassegnato , | Lascia un commento

Fatti di sogni

Volentieri condividiamo questa iniziativa e auspichiamo una grande e sentita partecipazione.

“Una piccola fiamma accende i fuochi. Il blu elettrico dei fuochi d’artificio sovrasta la luce bianca dei led, vola nell’aria e si infrange ad onda contro i palazzi del quartiere dormitorio. Tre minuti e poi è di nuovo il silenzio. Non è una festa, tutti lo sanno. È il richiamo, quotidiano, per segnalare l’arrivo della roba.
È il simbolo di una realtà che non cambia. Così è e non può non essere.
Ma se sognare un quartiere diverso è possibile allora perché non realizzarlo?
Fatta di sogni è così un viaggio nella possibilità, un modo per raccontare l’inferno e la bellezza, la speranza del cambiamento e l’impegno per realizzarlo.
E per immaginare quei sogni che trascendendo la realtà sono in grado di modificarla. Un percorso in 6 tappe, tra altezze vertiginose, luoghi abbandonati e poi dimenticati e tesori nascosti. Perché Tor Bella cambi ha bisogno di essere sognata: ciascuno cresce solo se sognato.”

Appuntamento 12 Maggio, ore 19.00 a Largo Ferruccio Mengaroni, TorBellaMonaca.

Pubblicato in Eventi, Solidarietà | Contrassegnato , | Lascia un commento