LA PACE IN PIAZZA

“Scatti di Roberto Flenghi”:https://flic.kr/s/aHBqjAefAi

Pubblicità
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’ IMPORTANZA DELL’ EDUCAZIONE EMOZIONALE : PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO PER UN NUOVO MODO DI VIVERE LO SPORT GIOVANILE.

7 novembre 2022 – Come Associazione territoriale #laviadelfare abbiamo sempre dato il nostro supporto comunicativo a progetti nuovi, accessibili e con un risvolto sociale importante, soprattutto quando sono proposte rivolte ai giovani ed alle famiglie. Questa volta segnaliamo alla vostra attenzione un progetto formativo che si incentra su aspetti fin troppo sottovalutati dello sport giovanile.

Dopo un anno di sperimentazione con alcune società sportive con in prima fila l’S.S.Lodigiani e diversi incontri formativi dove hanno partecipato diversi allenatori di società sportive professionistiche, prende vita, per aprirsi ad un pubblico piu’ ampio, l’‘’EMOTIONAL SPORT ACADEMY ‘’.

Diverse società romane, anche nel Municipio VI, continuano tutt’oggi a partecipare a questo percorso educativo e formativo.

Il progetto, rivolto a chiunque accompagni i bambini e giovani atleti nel processo di formazione in ambito sportivo e quindi allenatori, tecnici, genitori, famiglie, si propone di fornire competenze specifiche in settori spesso non troppo conosciuti, come l’Educazione Emozionale , la Neuroeducazione e le Scienze del Benessere.

Mercoledì 9 novembre 2022 alle ore 21, per coloro che vogliono saperne di più, si terrà un webinar gratuito online di presentazione a cui sarà possibile iscriversi tramite il link seguente: 

Il percorso educativo, strutturato in diversi step, sarà online, per sfruttare le potenzialità di questo strumento che permetterà di accedere alla formazione da tutta Italia in orari flessibili grazie alla registrazione di tutti gli incontri Live.

Lo scopo è mettere al centro lo sviluppo socio-emotivo dei piccoli atleti, nella convinzione che questo sia funzionale al benessere e all’apprendimento.

Troppo spesso nelle palestre e nei campi da gioco la paura di sbagliare e l’ansia da prestazione tolgono ai bambini il gusto del gioco e il piacere di un’attività sportiva. Questo impedisce il fiorire e lo svilupparsi dell’enorme potenziale che ogni individuo possiede e provoca un evidente calo delle performance generali in quei contesti dove non ci si prende cura delle competenze socio emotive.

A livello professionistico, soprattutto le grandi società mondiali, stanno investendo su questo tipo di lavoro e formazione, l’Emotional Sport Academy vuole portare queste competenze e conoscenze in tutti i campi di gioco.

Il progetto è frutto della collaborazione tra Emotional Sport, Accademia della Pedagogia Viva ed Asilo nel Bosco (Escuelita Viva) e tra i formatori ci saranno Paolo Mai, delegato italiano della RIEEB (Red Internacional Educacion EMocional y Bienestar) nata all’Università di Barcellona e Emanuele Marra, allenatore e preparatore atletico in passato di Fiorentina, Milan, Sampdoria, Catania e Roma. Il progetto è coordinato da Mirko Minafra, con esperienze nelle giovanili di club di calcio professionistici, appassionato e esperto di Scienze del benessere.

Per ulteriori informazioni contattare:

paolomai@asilonelbosco.com

Cell. 3489332959

Pubblicato in sport | Lascia un commento

PASOLINI E LA PERIFERIA, 20 scatti d’autore

Mostra in corso fino al 2 novembre (ingresso libero) al Teatro di Tor Bella Monaca a cura di Gerardo Martorelli e Fabio Pietrosanti Seven Cults produzione.

Un viaggio straordinario, per immagini, che attraversa la vita privata e pubblica di uno dei massimi intellettuali del Novecento italiano. Il Pasolini scrittore, poeta, regista, drammaturgo, pittore e saggista, rivive negli scatti, d’autore e non, esposti in questa mostra, offrendo uno scorcio dei suoi tratti più intimi, come il linguaggio del suo corpo, fatto di sguardi, di posture. Scatti spesso “rubati”, una vera e propria finestra aperta sul suo mondo che consente di percepirne lo spessore senza la necessità di usare parole. Ma anche il geniale, eclettico, controverso Pasolini, nelle immagini delle sue frequentazioni con personaggi di assoluto rilievo del panorama culturale ed artistico del Novecento.

Link:
https://culture.roma.it/appuntamento/pasolini-e-la-periferia-20-scatti-dautore/
https://www.teatriincomune.roma.it/events/pasolini-e-la-periferia-20-scatti-dautore/”

Foto di ROBERTO FLENGHI

Pubblicato in Cultura, Eventi | Lascia un commento

la William School Music crea l’inno del quartiere di Torre Maura

Dal titolo “TAM TAM!… di Periferia”, hanno partecipato al progetto grandi nomi della musica italiana come Nicola Di già (Banco del Mutuo Soccorso), Peppe Sferrazza (Giordana Angi, Giovanni Caccamo ecc.), Massimo Pelliccioni (autore di molti brani di successo di artisti italiani) il tutto patrocinato dal Comune di Roma e dal VI Municipio!
Oltre all’esibizione del brano sarà presentato, inoltre, il videoclip, girato interamente nel quartiere, per opera del regista ed attore Marco Macauda, nato e residente a Torre Maura.
Nell’opera musicale si sono alternati con grande maestria e professionalità gli Artisti della scuola di musica e, a grande sorpresa, sarà presente la voce del noto rapper romano Manuel Nitrus, nato e cresciuto anche lui nella periferia sud di Roma!
Il testo, che è stato scritto interamente da Fabio Feliziani presidente della William School Music nato e è cresciuto nel quadrante sud di Roma (Quadraro, Tuscolana, Cinecittà) e che vive a Torre Maura dall’età di 14 anni, riflette appieno la vita dei ragazzi di un quartiere della periferia di Roma, che viene spesso bistrattata ma che alla fine rappresenta il volano dell’intera economia della città.
L’inno vuole diventare lo slogan di tutte le periferie di Roma e d’Italia, perché “sono loro il centro vitale di tutte le città metropolitane” asserisce William Feliziani “sono le persone che vivono ai confini delle città a dar lustro alle città stesse, sono loro il cuore pulsante dell’economia. E, come dice il testo: “Porti Urbani di colorata libertà”, inteso come centro di arrivo di tutte le etnie e religioni, dove le stesse convivono in maniera armoniosa condividendo ideali e sogni. Infatti basti pensare o vedere le scuole dell’infanzia, passando per le primarie e le Medie, e soffermarsi ad osservare le mille sfaccettature di mondi diversi, integrarsi in maniera unica e soprattutto in armonia. Sono i ragazzi di oggi il nostro futuro!”

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento