“Open”, il teatro di periferia si apre alla città

Locandine Generale DefinitivaIl 27 novembre, con l’inaugurazione del Teatro Ex Enaoli di Torre Spaccata, prende il via il progetto “Open” realizzato con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, in collaborazione con il Municipio Roma VI delle Torri e con il contributo della Regione Lazio e in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata ed è organizzato dall’Associazione Culturale Ottavo Atto con la direzione artistica di Benedetto Cesarini.

Guarda tutto il programma

Le parole chiave che identificano il progetto

  • Aprire un Teatro. Un “nuovo” Teatro nel Municipio VI, in via di Torre Spaccata denominato Teatro Ex Enaoli da poco ristrutturato e rimasto chiuso al territorio per molti anni.
  • Dischiudere al territorio un nuovo centro di aggregazione e di cultura, in un quadrante della periferia romana che conta circa 300.000 abitanti e che non possiede alcun Teatro pubblico.
  • Esordire con l’avvio di una programmazione variegata e multidisciplinare
  • Iniziare un nuovo percorso socio-culturale partendo da problematiche sociali molto sentite nel  territorio (la violenza sulle donne, la mafia e la criminalità, l’ambiente e il territorio). Prendere quelle tematiche e metterle sul palcoscenico di un Teatro.
  • Un teatro libero da condizionamenti,
  • Un teatro aperto alle esigenze della cittadinanza e pronto a coglierne gli stimoli.
  • Un teatro pubblico, perché pubblico è il servizio culturale offerto.

Il giorno dell’inaugurazione vedrà la partecipazione straordinaria di Erri De Luca che presenta il reading “Aria di Mare”.

Dal 29 novembre al 13 dicembre si alternano spettacoli teatrali, spettacoli per l’infanzia, concerti, proiezioni e una serie di appuntamenti organizzati dall’Associazione Antimafia da SUD che presenta la proiezione del film-documentario “Le cose belle”, lo spettacolo “L’Italia s’è desta – un piccolo [falso] mistero italiano, con Dalila Cozzolino e in collaborazione con la Compagnia “I Ragli”; un incontro su “Agricoltura e diritti – Imprenditoria virtuosa Vs  caporalato” con ospite Vito Foderà, autore televisivo e presentatore di “Polifemo” (Mtv) e la presentazione del libro “Mammamafia. Il Welfare lo pagano le mafie” con l’autore, il giornalista sotto scorta Giovanni Tizian.

Per tutta la durata di Open saranno presenti due mostre:

  • “Lo struzzo in bici” – Mostra con materiale ferreo riciclato a cura di Ginob dell’Associazione Culturale Calpurnia
  • “Venere Violata” – Mostra fotografica sul femminicidio a cura dell’Associazione Culturale Istituto Minerva.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Spettacoli e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...