Essere genitori in un mondo social

Ricordiamo il secondo appuntamento di questo interessante incontro
giovedì 7 maggio 2015 dalle 17,30 alle 19,30 presso la sede succursale dell’ I.S.I.S. Giorgio Ambrosoli di Torre Maura, in via delle Alzavole 25.
CERCHI ONDA 2015 Labo Genitori figli locandina  succursale CORRETTAL’Associazione LA VIA DEL FARE  è lieta di condividere e promuovere per la prima volta nel territorio del Municipio VI il progetto “2015 I genitori postano, i figli disapprovano” perché crediamo che sia di estrema importanza coinvolgere molte famiglie nel confronto sui temi della genitorialità ed al contempo per dar modo a molti cittadini di conoscere, magari per la prima volta, la sede succursale dell’ I.S.I.S. Giorgio Ambrosoli di Torre Maura, in via delle Alzavole 25.
Il progetto è presentato dall’ Associazione Cerchi D’Onda-Onlus, selezionato e finanziato dalla Regione Lazio e proposto, in continuità con quanto già realizzato dalla stessa Associazione presso l’”Istituto Giorgio Ambrosoli – Amministrazione Finanze e Marketing” ( sede centrale Viale della Primavera 207), nello scorso anno scolastico 2013-14.
Gli incontri che costituiscono parte del progetto, sono iniziati nella sede centrale lo scorso gennaio e come questi che si proporranno ora, hanno voluto offrire un percorso formativo, teatrale e multimediale con un laboratorio teatrale-psicologico destinato agli adolescenti ed un laboratorio per genitori e docenti, di accompagnamento e sostegno al compito educativo, basato sul confronto e l’inclusione psico-sociale.
Il tema affrontato, il conflitto tra pari, tra genitori e figli, docenti e alunni, si è avvalso di una tecnica di confronto la “controversia regolata”, i cui risultati sono stati decisamente positivi.
Si è scelto di esplorare questa tematica IMG_8660allo scopo di costruire abilità psico-sociali ed elementi di consapevolezza per la gestione e il superamento costruttivo dei conflitti. I luoghi di attenzione nel progetto sono la famiglia e la scuola, intesi come “comunità primarie” nelle quali realizzare vissuti di unità piuttosto che di separazione.
L’iniziativa ha voluto anche affrontare il ruolo dei social network e in generale del mondo digitale di adolescenti e genitori, posto in contrapposizione alla vita reale ed ha mirato a coinvolgere la creatività dei giovani e le loro capacità espressive nell’ambito artistico teatrale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Servizi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...